Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







lunedì 4 giugno 2007

laico = anticattolico?


Laico in Italia significa essere, essenzialmente, sull'onda europea e statunitense, anticattolico.

lo provano trasmissioni come Annozero, siti contro la Chiesa, siti pornografici, massonici o satanici rivolti contro la Chiesa Cattolica, tollerati in rete in nome della libertà di pensiero e di espressione.

Libertà che in Italia e nel resto del mondo, però, scricchiola paurosamente quando ci si "incontra" con l'Islam, basta ricordare l'ingiunzione di togliere il Crocifisso dalle scuole, dagli ospedali (tra un po' arriveranno nelle chiese...!) e le storie per l'ora di religione o le moschee disseminate ovunque da noi ma nessuna chiesa da loro e via dicendo....

Ma allora essere laici significa essere solo anticattolici? L'onorevole Bonino e soci insegnano molto bene su questo punto.... Meditate, gente, meditate.


Nessun commento: