Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







lunedì 7 luglio 2008

il giorno in cui potrò andarmene



Non sarà un giorno allegro,
avrò seminato pezzi di cuore dappertutto
e mi sembrerà di aver soffiato sulla mia vita
come sabbia dalle mani
ma ho bisogno di quel giorno
di attenderlo e di sognarlo
per non impazzire.

Nessun commento: