Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 30 maggio 2007

alzare gli occhi al cielo


La galassia a spirale M81 fotografata dal telescopio Hubble
Quando siamo oberati dagli impegni, stravolti dall'ansia, sepolti sotto cumuli di chiacchiere inutili a cominciare da quelle politiche e dai TG che cercano solo lo scoop e dei giornalisti che tirano solo a farsi notare.... quando il vicino di casa ti fa l'ennesimo dispetto e quello in fila dopo di te pretende di passare per primo e tu sei lì che non sai se ucciderlo o pagare l'ultima bolletta per non lasciarla ai tuoi figli...
Forse dovremmo allargare la nostra prospettiva, ampliare la visuale, guardare al cielo, infinito, pensare che l'Universo nel quale ci muoviamo come esseri minuscoli, va avanti tranquillamente senza di noi da miliardi di anni e che se ci siamo, a Dio piacendo, non possiamo sprecare la vita riducendo tutto al quotidiano più becero, ma occorre saper guardare alle cose con gli occhi veri, quelli dell'anima, della fede, che non ha la sola dimensione orizzontale, ma possiede anche la verticalità per giungere nell'infinito, che lungi dall'essere solitario, ospita Dio.

Nessun commento: