Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 16 maggio 2007

il mio posto


Il mio posto nel mondo non è tanto una questione di luogo quanto di spazio, nemmeno di tempo: esisto finchè ci sono, non solo su questa terra, esisto dal momento che Dio ha pensato a me nell'eternità e continuerò a farlo ovunque mi ritroverò ad aprire gli occhi dopo questa vita terrena.

Nessun commento: