Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 27 giugno 2007

la regina Hasepsove







Se non c'è concordia nemmeno tra la pronuncia del suo nome da regina (chi dice Hatshepsut chi Hasepsove) come potrà esserci sui risultati di una scoperta che molti rivendicano come già annunciata da tempo? Intanto, altre notizie....







ANSA 2007-06-27 13:56
IDENTIFICATA DA UN DENTE LA MUMMIA DI HATSHEPSUT
IL CAIRO - Dopo un anno di studi e rilevamenti tecnici, è stata identificata grazie a un dente la mummia della regina Hatshepsut, la più importante scoperta archeologica in Egitto dal ritrovamento della tomba di Tutankhamon nel 1922. Lo hanno annunciato il ministro della Cultura egiziano Farouk Hosni e il segretario generale del Consiglio Superiore per le Antichità Zahi Hawass in una conferenza stampa presso il Museo Egizio del Cairo. "L'identificazione certa della mummia è stata possibile grazie al matrimonio tra tecnologia, scienza e archeologia. Ci siamo arrivati infatti attraverso la scansione a raggi X (CT scan) della mummia e di un dente, un molare, che apparteneva al corredo funebre della famosa regina", ha spiegato Zahi Hawass. Hatshepsut, una delle sei regine dell'antico Egitto, appartiene alla diciottesima dinastia e ha regnato dal 1520 al 1483 a.C.









Delle quattro donne che divennero farone, Hatshepsut è senz'altro la più nota ed è anche uno dei faraoni più importanti nella storia dell'Egitto. Moglie di Tuthmosis II, alla morte di questi regnò per conto di Thutmosis III (figlio di un'altra moglie di Tuthmosis II) ed in seguito riuscì a diventare faraone. Tuhtmosis III, fattosi adulto divenne coreggente di Hatshepsut ma dovette aspettare 30 anni per diventare l'unico faraone. Hatshepsut fu certamente un buon faraone e durante il suo regno l'Egitto conobbe un periodo prospero pacifico. Come i suoi predecessori si dedicò alle attività edilizie per magnificare il proprio culto. Fece costruire un monumentale tempio a Deir el Bahri in onore della dea Hator.

Fece restaurare i numerosi templi che in tutto l'Egitto erano andati in rovina nel periodo della dominazione Hyksos. Intraprese diverse esplorazioni e spedizioni commerciali (regno di Punt di cui rimane un famoso bassorilievo). Il suo nome non compare nelle liste reali in quanto i posteri (a partire da Tuthmosis III) la considerarono un'usurpatrice facendone anche scalpellare i cartigli su molti monumenti.

Hatshepsut ricoprì anche la carica di Divina adoratrice di Amon, ruolo che la poneva molto in alto nella gerarchia ecclesiastica. Pare che il suo regno non sia stato segnato da eventi militari, tranne forse qualche campagna militare di scarsa importanza in Nubia contro gli Iuntyu e contro il paese di Nehsin. Hatshepsut svolse una intenza attività edilizia in tutto l'Egitto.

Famoso il suo stupendo tempio funerario realizzato a Deir el-Bahari nei pressi fella valle dei Re e delle Regine. Il complesso funerario della regina Hatshepsut è quello di dimensioni maggiori ed anche quello meglio conservato. Sul lato destro sorgeva probabilmente il tempio piramidale di Montuhotep di cui restano solo poche vestigia. Punto centrale del tempio di Hatshepsut è la parte denominata Djerser -Djeseru (la sublime sublimità) una struttura colonnata progettata ed eretta da Senemut, principale "collaboratore" della regina (ritenuto da alcuni il suo amante a causa di alcuni sacarabocchi fatti da operai dell'epoca all'interno di una galleria in costruzione). La costruzione si trova al culmine di una serie di terrazze che un tempo erano decorate da giardini. In epoche molto successive la costruzione venne anche usata come convento cristiano.

Nessun commento: