Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 12 giugno 2007

l'associazione METER



Meter raccoglie l' impegno e l' esperienza di diverse persone che da diversi anni a questa parte si sono sempre impegnati contro la pedofila e lo sfruttamento sessuale dei bambini promuovendone diritti e favorendone la tutela. E' una formula associativa e uno studio sociale applicativo, che nasce in una Parrocchia (Madonna del Carmine) su stimolo e indicazioni soprattutto dagli stessi bambini e dalle loro famiglie. Una associazione che rinnova in profondità stile e metodo di lavoro nella lotta contro la pedofilia e la pedopornografia e la tutela dell‚infanzia. L´innovazione è frutto di una visione più ampia dei diritti dell‚infanzia e della loro tutela e, soprattutto, della convinzione che non basta la repressione, demandata alle sole forze di polizia, per stroncare il turpe commercio. Ci vuole anche una rete capillare di persone competenti e motivate, capaci di collegarsi con la società in cui vivono, perché si crei una mentalità di vigilanza, di sostegno e protezione dell‚infanzia come tale, rendendo l´abuso, e l´omertà che lo copre con i suoi paludosi silenzi, un crimine insopportabile per la coscienza collettiva.Meter (è questo il nome della nostra associazione) vuol dire grembo, origine, fonte di vita e, in senso lato,accoglienza, protezione,
accompagnamento. Con Meter significa avere un punto di riferimento riconoscibile e credibile (anche attraverso i suo Sportelli), ove non operino semplicemente strutture di pronto intervento quando esplode il caso clamoroso, ma si promuova una cultura dell‚infanzia che rassereni l´ambiente e tuteli di fatto "i figli di tutti con la partecipazione di tutti. Alcune finalità di utilità sono: Migliorare la qualità della vita dei bambini e degli adolescenti per assicurare un sano sviluppo psico-fisico. Svolgere iniziative contro lo sfruttamento sessuale sui minori e contro ogni altra forma di aggressione fisica, culturale, psicologica e spirituale perpetrata sugli stessi. Promuovere e sostenere iniziative che agevolino proposte educative della famiglia rivolte alla tutela dei bambini, attraverso un percorso di formazione nel rispetto della loro identità culturale, politica, sociale e religiosa.Sostenere e realizzare progetti di legge volti a migliorare la normativa esistente a tutela dei diritti inviolabili della persona umana e, conseguentemente, del fanciullo.

1 commento:

maxcaldara ha detto...

Ciao Fulvia!!!
Ho letto gli ultimi post e a stento ho soffocato terrore, raccapriccio e conati di vomito. E' un orrore, un vero e proprio orrore continuo questo mondo. Ho visitato quel blog e poi ho letto l'articolo di Avvenire.
Lo sto diffondendo ovunque, attirandomi anche pesanti critiche per la durezza dell'argomento.
Ma non me ne frega niente, ste cose vanno dette... e le ho stampate in faccia a chi, sull'onda dello scoop, dell'ignoranza e del pregiudizio, ha attaccato la Chiesa per pochi (e gravissimi) casi documentati, distogliendo il capo di fronte ad un fenomeno ben più grave e di entità mondiale.
Se anche l'ONU non può impedire una manifestazione del genere... stiamo davvero messi male.. molto male.
Non so se sei al corrente di un'altra notizia raccapricciante che lessi qualche mese fa circa l'esistenza (ed approvazione da parte della Costituzione locale) di un partito pedofilo nella "laicissima" (ma forse sarebbe meglio dire: "laicista") Olanda, con membri regolarmente iscritti e che si son presentati alle elezioni nazionali appoggiati da sto partito infame.
Vorrei proprio esserci a quella manifestazione dell'Orgoglio Pedofilo, vorrei proprio esserci... ma armato di mitra e fare na strage senza soluzioni di continuità. Sta gente non merita di vivere, assolutamente. Non sono bestie, sono demoni. Ed attendere il giudizio divino è troppo poco, devono soffrire ora, nella vita terrena.
Scusami se mi sono accalorato, amica mia, ma sappiamo che è un tema che ci fa ribrezzo da sempre e smuove le nostre coscienze.
A me annulla qualsiasi sentimento cristiano... sò che non è bello, ma non ho pietà verso questi demoni.
Fai benissimo a diffondere appelli sul blog, lo sto facendo anche io e continuerò: si devono sapere ste cose, anche se fanno piombare in un inferno di orrore.
Ti abbraccio fortissimo cara amica mia, continua così.
Ciao Elentàri!