Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







sabato 10 novembre 2007

nota per Max


max, ho letto il tuo commento e a proposito di MRS io partirei pure adesso, lo venero quell'uomo, io mi accontenterei di vivergli accanto come un cane per starlo a guardare, ad ascoltare, ti rendi conto le cose che sa sui boschi, le piante, gli animali, gli uomini, la storia....? ma ha già 86 anni, non ce la faremo a conoscerlo, senza contare che è un vero rude uomo di montagna, timido, ha sempre rifuggito la popolarità, è rimasto a vivere nella sua terra con lo spirito dei suoi padri, forse anche per quello lo amo tanto.
grandissimo Paolini, da brividi, grazie a te l'ho registrato, non ti ringrazierò mai abbastanza :D

1 commento:

maxcaldara ha detto...

Mai dire mai, amica mia, mai dire mai. Ci si mette un paio di giorni, non di più, ad andare a trovarlo.
Sarà anche rude e "solitario", ma tra "lupi solitari" ci si intende... non ho tutti i suoi racconti... almeno per ora per me è impossibile prendere l'edizione de "I Meridiani", dal costo non indifferente. Ma ho letto, a wikipedia, di questa sua passione per la natura, che gli è valsa, addirittura, una laurea honoris-causa.
Mai dire mai, amica mia :D.
Un abbraccio fraterno e a prestissimo!!!

P.S.:Se vorrai, amica mia, comunicami il nuovo indirizzo... in caso di invio di cartoline e/o lettere, so così nuovamente dove inviarle :)
Ciao Fulvia!