Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 16 settembre 2008

le foglie d'autunno


Tanta pioggia e poi molta aria fredda. Ecco, questa è la mia stagione, la quiete che addormenta la calura, l'approssimarsi dell'autunno, quando le foglie mutano colore e scivolano a terra in una danza infuocata.
E poi more e castagne, pere, uva, cielo limpido e nebbiolina, sole a strisce e terra bruna rivoltata dall'aratro per una nuova semina.
Sì, amo Settembre, amo l'autunno.
Conto alla rovescia per Mabon, l'equinozio!

1 commento:

maxcaldara ha detto...

E tra un altro po', dopo Mabon, arriva Samhain :)