Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 16 settembre 2008

parole alla rinfusa di un cuore in cerca


il cammino che porta lontano
chiuso nel palmo della mia mano
per strade e colline incantate
per boschi e campi di fate
s'adorna come manto di stelle
tra le fanciulle nove sorelle

passi silenti
fra neve e genti
lontane e ferme
come lanterne
le mie parole nell'aria nuda
quando d'inverno tutto s'incruda
e mentre vado per la mia via
con cuore lieto e nostalgia
dentro di me poso lo sguardo
per poi levarlo al mio traguardo

sei tu signora regina e stella
di questa notte dolce sorella

quando con te sostar potrò
mai più fra i vivi ritornerò

Nessun commento: