Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 14 ottobre 2008

chi ha un sogno


Chi ha un sogno deve inseguirlo fino in fondo. Costi quel che costi.
Questa frase solo all'apparenza banale che ho sentito stamattina ad un documentario Travel e Living (la mia nuova casa in campagna) mi ha fatto riflettere sul mio ultimo periodo di vita. Propositi per il nuovo anno, bilancio... Io davvero voglio suicidarmi per quattro ostacoli del piffero (lavoro a tempo pieno, dissapori, amarezze comuni dela vita)...? Davvero posso permettere alla depressione di riprendermi e distruggermi?
NO.
La paura è un mostro che s'annida nel buio e da lì, nell'angolo, ti fissa ghignante. C'è un solo modo per affrontare la paura: prenderla di petto.
Questo è sempre stato il mio metodo, non sono un'eroina, nè sono coraggiosa. Ma non posso permettere ai fantasmi di prendermi per il naso.
Ho solo questa chance per farcela, una sola vita.
Checchè ne dicano gli amanti della reincarnazione.
Allora, quel che si deve fare si fa.

2 commenti:

maxcaldara ha detto...

Anche in tempi non sospetti, dall'alba della nostra amicizia che mai tramonta, amica mia, ho sempre saputo l'ovvio: che sei in gamba e dannatamente forte.
Non esistono eroi, la vera forza è trovare, allo stremo delle forze, il coraggio di farcela.
E persone come te, amica mia, e me ce l'hanno innato,anche quando a volte sentono di non riuscire a trovarlo :)
Ti leggo sempre, Elentàri, veglio sulla mia migliore amica :D
Non ne hai assolutamente bisogno, ma, molto più verosimilmente, mi concedo il piacere (sottilmente egoistico,ma assolutamente amichevole) del leggerti quotidianamente.
Grazie, Elentàri.

dama del bosco ha detto...

grazie a te, mio Luminoso.