Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 8 ottobre 2008

per chi passa di qui


Grazie a quanti passano e leggono, se vogliono possono commentare, sono i benvenuti, purché nel clima di rispetto di questo luogo del cuore;

grazie a quanti si divertono con me a votare nei sondaggi, mi aiutano a conoscere le preferenze di chi passa di qui;

per Elendil e il suo sciopero del silenzio se pensi che abbia rifiutato te sei in errore, sono solo in una fase di discesa della mia vita, ma non ho escluso nessuno, nemmeno quando ho detto di lasciarmi in pace... poi, chiaro, fai come vuoi. Sai quello che penso e che provo.

Per tutti... buona permanenza nel Bosco della Dama, signora del silenzio e della parola, della gioia e del dolore, del riso e del pianto, del giorno e della notte, donna, madre, figlia e sorella, moglie e amante di chiunque accolga nel suo cuore.

1 commento:

maxcaldara ha detto...

Non esiste alcuno sciopero del silenzio, mia cara Elentàri :).
Era più un silenzioso aspettarti, in una fase dove, magari, preferivi più il silenzio. Sai che è capitato anche a me, è perfettamente umano.
Certo che so che nn ce l'hai con me... e certo che so cosa provi e cosa pensi, lo so perchè vale anche per me, cara Elentàri.
Un abbraccio grande quanto il mare e forte come una montagna (quella montagna del tuo amico Elendil :D ).

Ho sempre letto e continuerò sempre a leggere questo bellissimo blog, fonte di conoscienza profonda.
Grazie per renderlo così bello, Elentàri.