Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 30 ottobre 2008

spine


Spine
spine nella carne
rabbia
umiliazione
quotidianità

poi penso a Te
e tutto s'acquieta
persino la rabbia trova un senso
e le spine
non mordono solo la carne
divengono punture piccine
spasmi nell'orgoglio
e ponte d'unione
con Te.

Nessun commento: