Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 23 novembre 2008

ricordi

nomi, volti, visi, parole, suoni, ricordi.
tutto s'annebbia e vorticosamente s'affolla nei miei pensieri,
tra le pieghe dei giorni
e io resto,
con il mio carico di umanità,
a sentir la vita
che scorre via.

Nessun commento: