Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 7 dicembre 2008

aggiornamento


venerdì pomeriggio a causa della pioggia altro incidente con la macchina, testacoda nel parcheggio sotterraneo del centro commerciale, pavimento liscio e tre dita d'acqua, macchina a pezzi, urtato un tizio, cid, documenti, tanto dolore, tanta tristezza... non so che sta succedendo... dopo una settimana di virus di Maria stamattina ha cominciato Marta...
oggi pomeriggio presepe e alberi di natale, uno in soggiorno e uno in camera delle bimbe, piccino.
sono stanca, esausta.
e sono 3 settimane che non vedo il sacerdote.
domani è l'Immacolata e io sguazzo nel fango.

1 commento:

maxcaldara ha detto...

CAVOLACCI, leggo solo ora...
Amica mia, come stai? Oggi ti chiamo a pranzo e mi racconti...spero solo tu non ti sia fatta nulla oltre lo spavento, comprensibilissimo.
Ti abbraccio fortissimo
Dio ti benedica...