Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







lunedì 15 dicembre 2008

Roma o morte

Non ce l'ho fatta ad andare a Roma, oggi, le funeste previsioni del tempo che mettono "acqua alta" nella Capitale mi hanno scoraggiata.
Da sabato sto telefonando al sac senza trovare altro che la segreteria telefonica... continuerò a provare oggi, proprio non vorrei che pensasse che non me ne importa...
Buona settimana a tutti!

2 commenti:

Giovanni della Trinità ha detto...

Se non riesci a contattare Don Davide fammi sapere, ho qualche recapito dove cercarlo.

Giovanni

dama del bosco ha detto...

grazie mitico, ma l'ho trovato stamattina, mi ha detto come posso fare evitando le malefiche coincidenze dei treni e mi ha dato il suo cellulare, se non è gentilezza questa! ;)