Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 17 febbraio 2009

17 febbraio, giornata nazionale del gatto


Il 17 fa parte della numerologia legata alla superstizione e alla magia, e l'anagramma di questo numero scritto in romano dà «vixi», e solo il gatto, che ha sette vite, può dire «ho vissuto» da vivo. Sarà una festa grande, dunque, per gli oltre 300mila gatti della Capitale, dei quali 180mila vivono nelle case e oltre 120mila nelle strade, per oltre 2000 colonie censite con le Asl.
E proprio il 17 febbraio prossimo, l'Arca, l'associazione onlus che da sempre si occupa delle colonie feline della capitale in difficoltà e che quest'anno compie 20 anni dalla sua fondazione, ha deciso di festeggiare il suo importante anniversario. L'evento è intitolato «20 anni con i gatti, con loro e per loro», l'appuntamento, per tutti, è fissato alle ore 17 nella prestigiosa sala del Senato Accademico dell'Università «La Sapienza» (palazzo del Rettorato, primo piano, piazzale Aldo Moro). Una sala gentilmente concessa dal magnifico Rettore dell'università di Roma, professor Frati. «A lui va tutta la nostra riconoscenza - precisa Matilde Talli, presidente dell'Arca e storica gattara - e con l'occasione vogliamo ringraziare anche tutti gli instancabili volontari che ci aiutano a portare avanti la nostra attività». Per Monica Cirinnà, consigliera comunale Pd che parteciperà alla festa dell'Arca e del gatto, «dovrà essere un giorno di sensibilizzazione dell'opinione pubblica, affinché quanti più romani adottino i nostri gatti, simbolo di Roma, cittadini della Capitale e patrimonio bioculturale». All'incontro saranno presenti le autorità istituzionali, esponenti del mondo ambientalista, giornalisti e rappresentanti del mondo dello spettacolo: tutti particolarmente vicini agli ideali animalisti.

www.iltempo.it

nella foto una femmina di siberiano, tricolore o a scaglie di tartaruga

1 commento:

Casa Cuori Colori ha detto...

Peccato che Roma sia un po' lontana...adoro i gatti...il mio l'ho addottato proprio da un gattile quando aveva un anno ed é un animale dolcissimo...!!!Un bacione Paola