Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 1 febbraio 2009

domenica tra neve, sole e (forse) pioggia


La variabilità climatica si accompagna alla metodicità dei malanni. Mio marito è ancora bloccato dal mal di schiena, anche se in via di lieve miglioramento. Al solito, per me, solo faccende e stanchezza. Le bambine, che sono il mio tesoro, sono sempre un surplus di fatica, emotiva prima che fisica. Ma sono la parte bella della vita, con tutta la fatica che portano. Crescono, grazie a Dio e ogni giorno che passa le allontana dall'infanzia e da me, ma è una gioia averle e allevarle.
Stamane neve, poi sole leggero e lontano, poi, dice il meteo, ci sarà la pioggia per tre giorni. Quest'anno c'è stata tanta di quella pioggia che sarò curiosa di vedere in nome di quale evento climatico si giustificherà il costo esorbitante di frutta e verdure estive. Lo scorso anno era stata la secca.... adesso? Forse lamenteranno troppa pioggia e un chilo di zucchine seguiterà a costare come la prima alla Scala.
La tendinite alle braccia mi impedisce di fermarmi anche dieci minuti per ricamare. Pazienza. Il giorno che potrò, spero di non essere troppo vecchia... ^^
Scusate il tono poco allegro, oggi sto così.

1 commento:

Elena ha detto...

Ciao Fulvia, e grazie mille della visita!
Che bello il tuo blog, complimenti!
Qui da me sta nevicando e fa davvero freddo, spero che non si fermi, sennò domani mattina son dolori raggiungere la città per recarsi al lavoro!
Ciao buona domenica!
Elena