Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 5 febbraio 2009

Goldrake, il primo amore

Quando uscì in Italia questo cartone giapponese, nel 1977, avevo sette anni e sognavo da grande di avere anche io un bel robot tutto per me... inutile dire che Actarus fu ed è ancora il primo grande amore della mia vita!
La sequenza di aggancio con Goldrake è memorabile!

4 commenti:

Casa Cuori Colori ha detto...

mi hai fatto venire le lacrime agli occhi...che ricordi...!!Anche per me fu il mio primo grande amore, allora avevo 11 anni...!!! Non l'ho mai detto a nessuno, mi sentivo una sciocca, era solo un cartone animato...!!!Grazie, non lo avevo più visto...era bellissimo non é vero?
LO so... "non ho tutte le fascine a tetto" come si dice da noi...!!!
Un grande abbraccio Paola

Giovanni della Trinità ha detto...

Be, era anche uno dei miei preferiti, nonostante di anni ne avessi 14. Pensa che piace anche ai miei figli.

bettin ha detto...

Questi acrtoni li guardo tutti i giorni,sono sulla mia libreria...mio marito è appassionato di cartoni e manga giapponesi,quindi ti lasio solo immaginare.
fortunatamnte anch'io amo i cartoni e sono sempre stata una bambiina più da Ken Shiro che da Georgie,quindi va benissimo...il mio amore era Toshio di Creamy...innamorata e gelosa matta di Creamy.......seguito a ruota da Terence di Candy-Candy......Che ridere se ci penso ora...ciao betta

Aegyptika ha detto...

Che dire? Io ero innamorata di Jeeg, ma proprio del robot, ahahahah tante rotelline a posto non le avevo e poi lì si intravedeva in nuce la mia passione vera che è l'archeologia...Goldrake l'ho amato moltissimo, ovviamente ero pazza di Alcor! mai puntato al re, sempre al braccio destro, ma ti dico io ghghghgh