Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 5 febbraio 2009

Quando guardo indietro


Cerco di farlo raramente,
mi intristisce il tempo passato.
Non voglio tornare sui giorni trascorsi della mia vita, nemmeno quando sono gioiosi.
Riesco a vedere solo in avanti, a volte eccessivamente protesa in avanti.
Sono melanconica di natura. Gran brutta cosa la melanconia, quello stato di tristezza che attanaglia l'anima. Ne esco con la forza di volontà, ma la mia indole solitaria spesso mi fa rifugiare in un mondo interiore dove c'è tutto ciò che conosco.
Questa sera mi sento così.
Vorrei una notte silenziosa e stellata da contemplare nella quiete propria delle notti invernali.
Vorrei un sorso di solitudine,
un lembo d'armonia silenziosa in cui chiudere gli occhi e far riposare il cuore.
Vorrei.

1 commento:

Giovanni della Trinità ha detto...

Questa la metto sul forum.