Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 17 giugno 2009

Superquark, terremoto e dinosauri

Ieri sera mi sono fermata a guardare su raidue un film che pareva interessante, con dinosauri, il solito scienziato, un passaggio spazio tempo... salvo scoprire poi che doveva trattarsi di una serie assemblata, erano chiaramente degli episodi uno dietro l'altro... deludente nel complesso; nelle pause pubblicitarie cambiavo canale... ho beccato Superquark che parlava di orsi grizzly e fin qui tutto bene, poi delle unità cinofile in azione e lì una quindicina di minuti di servizio sull'impiego che ne è stato fatto nel terremoto dell'Aquila, con Onna, Paganica, San Demetrio e poi il capoluogo, luoghi sconosciuti ai più ma che per me significano casa, quotidianità... e ho pianto... non avevo mai visto il telegiornale che annunciava la scossa del 6 aprile, ovviamente, nè i filmati del disastro... all'improvviso tutto è divenuto reale, schiacciante, implacabile, impossibile da reggere... faranno il G8 e tutto finirà nel dimenticatoio, moriremo nel silenzio di una città abbandonata al suo dramma, per la quale i soldi della ricostruzione non ci sono, dove ognuno si deve arrangiare per sè, dove i fondi stanziati sono stati usati dalla protezione civile per pagare il soggiorno sulla costa degli sfollati e per ricostruire non ci sono nè soldi, nè voglia.... quando anche le ultime luci del G8 si saranno spente, tutto finirà e se qualcuno lamenterà una situazione insostenibile, verrà bollato come il solito piagnone del sud che non sa fare altro.
Intorno alle 23, mentre guardavo Primeval (?), credo si chiami così, su Raidue, scossetta di terremoto... tanto sai che novità che è la nostra, da gennaio che dura...
Francamente me ne vorrei andare, ma sulla Luna.
Tanto mio marito non verrà mai con me, le mie figlie cresceranno nel terzo mondo, tutta la mia vita si consumerà nel dare una parvenza di normalità a una situazione tragica e tra 20 forse 30 anni chi vivrà vedrà...

5 commenti:

hexgreen ha detto...

Tesoro caro, sono vina a te..
con il pensiero e con tutta l'anima..
TVB
hex

hexgreen ha detto...

^^" vicina molto vicina!!volevo scrivere.. ^^:
( che frana che sono...)^^'
Un abbraccio stretto
hex

euphorbia ha detto...

Ciao Fairy, ho appena letto la tua mail in ml. Volevo risponderti lì, ma poi ho pensato che sarebbe stato meglio venire a trovarti a "casa". Mi dispiace tantissimo sentirti così giù e mi dispiace soprattutto non potere veramente capire cosa stai provando. Non avendo mai vissuto un'esperienza del genere sento che ogni cosa dicessi risulterebbe ridicola o superficiale. Mi sento impotente e non so come poter aiutarti a stare meglio. Mi sembrava che, dopo esserti ricongiunta alle bimbe, le cose stessero migliorando, ma ora mi sento ancora più stupida perchè non avevo capito nulla. Fairy, ti sono vicina, tvb, e per qualsiasi cosa non esitare a chiamarmi. Un bacio
Elena

Vale ha detto...

Anch'io ieri sera ho visto le immagini di superquark e come ogni volta mi hanno lasciata atterrita, posso solo immaginare come le abbia recepite chi tutto ciò lo ha vissuto sulla sua pelle...
Un abbraccio, Valeria

bettin ha detto...

cara amica ,mi dispiace che abbia dovuto rivivere il uttto ancora una volta anche alla tv,dove enfatizzano tutto e fanno appunto vedere ciò che tu vorresti non aver vissuto.........immagino sia più dura di quello che riesci a dire a parole.
Io ,lo sai ti sono vicina e per qualsiai cosa sai di poter contare su molte persone...hai organizzato la gita da Giovanni?é ancora per il 5 di luglio come pensavi?....può esser la luce giusta....