Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 2 settembre 2009

il vento


Ascolto il vento tra i rami
e sul suo andare adeguo il respiro,
dolcezza d'amante il suo tocco
sul mio viso e nei pensieri.

3 commenti:

Elena ha detto...

Stupende sensazioni, trasmettono calma e serenità...
Baci, Elena

guja ha detto...

Un caro abbraccio Fulvia!!!
Cristina

Anonimo ha detto...

Molto poetica... ho letto anche un po' di post arretrati... avrei voglia di parlarti un po'...
tvb

Il cigno