Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







lunedì 12 ottobre 2009

La nebbia del lunedì mattino


Non è solo quella del sonno che ancora copre occhi e pensieri, c'è nebbia nel cielo stamattina... Mi piace, è autunnale, certo di più dei 25/30 gradi della settimana scorsa... Sabato e domenica ho ricamato la mia M di Parolin sul lino 11 fili cashel, ammetto che a dispetto della mia imbranataggine e delle mie paure, il ricamo procede bene e dà soddisfazione! Gli ho anche scattato una foto che appena scarico sulla chiavetta posterò!
Ho passato abbastanza bene il fine settimana: pulizie domestiche, bagno alle bimbe, qualche lettura e il ricamo... certo la convivenza con i miei non è semplice, ma ammetto che siamo privilegiati a poter stare con loro.
Mamma domenica ci ha coccolato con la polenta e le caldarroste, il cielo era nuvolo, l'aria fredda... insomma, anche l'atmosfera c'era! Invece sono esausta dal clima pessimo che ormai da più di un anno si respira qui al lavoro... pazienza, spero che duri solo fin quando me ne andrò in Trentino!
Buona settimana a tutti.

3 commenti:

miss Potter ha detto...

Bundì cara, che bello rileggere i tuoi racconti così riflessivi e intensi...scrivi davvero benissimo, sembra di vivere le sensazioni che racconti!

Baci
Sandy

Elena ha detto...

Ciao bellissima! Io ho passato due giorni da "drogata da acquisti": a Bergamo c'era la fiera della creattività... ti immagini? Vai a vedere sul mio blog il delirio di cosine che ho comprato, ho dilapidato lo stipendio!!!
Ma ora sono così feliceeeee...
Ho visto dei ricami fatti su lino, da sbavare... peccato non sapere da che parte iniziare, dovevi esserci tu!
Bacio grosso grosso, Elena.

Giulia Hedydd ha detto...

Ciao, ho seguito il link da Facebook e sono venuta a curiosare ^^ anch'io ti auguro di andare a vivere in Trentino, io sto qui 'di fianco', a Belluno, ma lì economicamente parlando se la passano MOOOLTO meglio!