Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 20 ottobre 2009

Terremoto, ancora una ma c'è il sole


Alle 7.09 stamane una scossa di 3.5 richter... ^__________^ io ero al bagno con mia figlia piccina, mi stavo lavando pure di corsa e non ho sentito nulla, ma sono l'unica...
In compenso oggi c'è sole e buona temperatura :)
Stasera torno con il maritozzo a Fossa per poter partecipare ad un'altra riunione per noi altri sfollati fossolani e vedere che diranno a proposito dell'assegnazione della casetta di legno... noi con il nucleo familiare di 4 persone saremo tra gli ultimi, avendo dei bambini è ovvio no?
Ma non ho protestato, me ne sto da mia madre... sennò avrei fatto un putiferio... però mi mette un po' di tristezza, ci azzanniamo tra disgraziati e fuori di qui tutto prosegue come e meglio di prima, noi tra sei mesi avremo ancora il terremoto ma tutti ci avranno dimenticati...

Intanto sogno nuovi schemi, probabilmente qualcosa di natalizio (o meglio Yule ... quindi Yulizio come direbbe Arghina mia bella) da ricamare a punto croce... mais, une chose a la foi (povero francese... :DDDD) ... prima finisco la M con il gruppo dello YAT ^^

Buon martedì, gente. Ci sentiremo domani.

5 commenti:

fataltimone ha detto...

anche tu sei dell'aquila? ho un'amica di xxtte che vive in tenda. lei ora lavora per la croce rossa e sta organizzando una lotterai di lavori ricamati e noi tutte le stiamo spedendo qualcosa.. almeno per sentirci un pò utili, altro non si può fare da qui.
io e te facciamoparte del gruppo avalon.. buon tutto..

Elena ha detto...

Ciao Fulvia, come stai? Sai che ti sono sempre vicina, vero? Dai, non mollare sono sicura che presto tutto andrà per il meglio!
Un abbraccio forte-forte.
Elena.

Merybi ha detto...

Sono capitata nel tuo blog per caso, tramite blog comuni ..... Come ti capisco... so cosa significa .... nonostante siano passati 33 anni dal terremoto del Friuli, ogni volta che arriva una scossa c'è il panico totale. Da noi, ma all'epoca era già bene così, tre mesi nelle tende e poi 8 mesi nelle città balneari a 100 km dal nostro paese. Un anno dopo hanno consegnato i prefabbricati a quelli che avevano la casa distrutta, mentre chi aveva la casa danneggita e inagibile, hanno avuto i conteiner (come noi) e per 4 anni abbiamo abitato lì, sino alla ristrutturazione della casa.
Sono passati tanti anni, ma il ricordo resta vivo sempre.
Strano che non hanno dato la precedenza alle famiglie con bambini, dopo gli anziani .... forse hanno guardato la situazione attuale dei più bisognosi... non so... Ti auguro che presto la tua famiglia possa avere un alloggio, perchè l'inverno, da voi, è già arrivato!
Un abbraccio affettuoso!
Lilia
P.S.: Non preoccuparti, nessuno si dimentica di voi... ma se dovesse succedere, tutti uniti fatevi sentire da chi promette e non mantiene!

miss Potter ha detto...

A quanto ho capito il tuo trasferimento in Trentino e vicino...
Forza e coraggio, il terremoto più forte sei tu, combattiva, tenace e vincente, perdonami il francesismo...sei proprio cazzutissima!

Con affetto
Sandy

Corinne. ha detto...

Coucou ma belle !!
Je suis contente d'avoir de tes nouvelles !!
J'espère que tu vas avoir rapidement ta maison et que tout iras bien pour toi et ta famille .
Je t"embrasse
amitié
corinne