Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 4 marzo 2010

Un sorso di vento


Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai di dove viene e dove va: così è di chiunque è nato dallo Spirito (Gv 3, ss)

Un sorso di vento,
un refolo che carezza il volto del mondo
e dona sollievo allo spirito
e conduce lontano i pensieri e i sogni.

Questo vorrei essere.

Un sorso di vento perduto nell'infinito.

Nessun commento: