Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 27 maggio 2010

Il bosco è sacro


Il bosco è sacro, lo è sempre stato, dai primordi gli uomini hanno percepito che nel bosco, nella foresta, si annidano domande e risposte, assieme a creture selvatiche, a creaturine fatate, a geni di fonti e ruscelli e laghi e alberi e fiori e cielo e terra... Il Bosco è sacro, il bosco è la mia anima, per questo il mio blog ha questo nome, io amo immensamente, profondamente e senza motivazione reale ma sicuramente non meno vera il bosco e il mio sogno, la mia memoria ancestrale, è quella di ritornarvi e non uscirne mai più.

1 commento:

Argante del Lago ha detto...

lo amo immensamente anche io...
felice fine settimana fatonzola raffreddata!

Argante