Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 9 maggio 2010

La materia di cui sono fatti sogni


Oggi è la festa della mamma e le mie bambine, al mio risveglio, mi hanno recitato la poesia imparata per l'occasione e consegnato il regalino fatto a scuola... immaginate l'emozione, giù lacrimoni di contentezza... lo scorso anno il sisma m'aveva tolto anche questo, sono felice che con il loro amore abbiano sistemato anche questa cosa pendente, ora c'è di nuovo equilibrio...
D'amore, quotidiano e di speranza, ecco di che cosa sono fatti i sogni.

1 commento:

Vania e Paolo ha detto...

D'amore, quotidiano e di speranza, ecco di che cosa sono fatti i sogni.

Incantevoli parole...gesti.
Ciao Vania