Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







mercoledì 12 gennaio 2011

La mia ancora

O le mie radici nel ventre della vita che a volte vorrebbe potermi sfuggire: ecco, questo sono le mie figlie. Ieri, 11, la più grande ha compiuto 9 anni, oggi, 12, la piccina ne ha compiuti 6. Sono loro ciò che mi lega alla realtà, che mi impedisce di mollare, di lasciarmi soffiare via dal vento dell'oblio nel cui abbraccio ormai sempre più spesso vorrei lasciarmi andare.
Sono la mia motivazione, la forza, la saggezza dell'umorismo semplice e genuino, la gioiosa contemplazione della bellezza del mondo con occhi ancora pieni di speranza, la fiduciosa attesa del domani con un cuore che sa come farsi capace d'infinito.
Ora, solo ora, capisco perché ho avuto due femminucce, ora che una Madre e Signora guida, accompagna e veglia il mio Cammino.

4 commenti:

Silvia ha detto...

Auguri alle tue piccoline,
Grande Dono la maternità,
il più grande, credo.

chiara ha detto...

tantissimi auguri alle due fanciulle che ti tengono nel mondo :-)))
un abbraccio grande e che sia un buon anno per te
chiara

Pisi ha detto...

Tantissima auguri di buon compleanno a queste due preziose fatine!
Pisi

marypoppins ha detto...

auguri tanti auguri!!
Mary