Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







martedì 21 giugno 2011

Felice Solstizio d'Estate

I Celti la chiamavano Mezza Estate questa porta di fuoco che ci introduce nella luminosa parte dell'anno, perché a differenza di noi la loro estate iniziava a Beltane (1 maggio) e terminava con il raccolto a Lughnasadh (1 agosto), quando in effetti i frutti sono stati raccolti e la vegetazione è ormai bruciata dal troppo calore e iniziava l'autunno che aveva il suo culmine a Mabon (21 settembre) e terminava a Samhain (1 novembre) con l'inizio dell'inverno, che a sua volta ha il proprio culmine a Yule, nel Solstizio d'Inverno e termina ad Imbolc (1 febbraio) quando torna la primavera che ha il suo culmine nell'Equinozio (21 Marzo) e poi cede il passo all'estate a Beltane.
Come vedete, le stagioni misurate dai Celti (anche se è provato che avessero solo due stagioni, Inverno ed Estate) e dai noi oggi con il ciclo della Ruota dell'Anno sono più equilibrate di quelle mutuate usando un calendario che tiene conto solo dei dati astronomici, che fa iniziare oggi una stagione ormai al suo massimo sia in natura che in luminosità.

Felice Solstizio :)

5 commenti:

Vania ha detto...

Ciao !
...buona estate.:)
Vania

Paoletta ha detto...

interessantissimo, grazie!

Anonimo ha detto...

Un articolo meraviglioso che spiega bene, e in modo conciso, la Ruota dell'anno dei Celti! ^^
Paola

Viandante Solitario ha detto...

Ciao, sempre interessanti le cose che dici. Imparo molto da te.

Aliღ ha detto...

Sono capitata per caso su questo blog, ma ne è valsa la pena, è davvero bello e interessante!
Sarà un piacere seguirti, felice estate!
Ali
http://undiariodipensieri.blogspot.com/