Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







lunedì 1 agosto 2011

Il cammino

E' incerto, a volte, a passi non sempre ben misurati, spesso a spirale, ma sempre lineare, il cammino è la vita che mi porta nei giorni che mi sono stati assegnati.
Non si torna indietro, neppure quando sembra così, perché nel frattempo siamo andati avanti e ciò che era è inevitabilmente cresciuto, variato, se migliorato si vedrà alla fine.
Per adesso vado, nella semplicità e in una quieta nuovissima pace dell'anima che mi porta avanti senza di me, apparentemente e invece del tutto con me stessa, sempre e comunque.

1 commento:

Elena ha detto...

Forza cara... Stai andando avanti bene lungo il tuo cammino!
A volte i percorsi sono irti di sassi e insidie, alle volte ti sembra di camminare su soffice sabbia...