Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







sabato 19 maggio 2012

A-ha


Con una ventina di anni di ritardo ho permesso alla mia passione per loro di sbocciare ed esplodere nel fulgore di una fame insaziabile, ora che si sono sciolti.... e vabbè... il tempismo è tutto nella vita... che Dio benedica Morten Harket, a 50 anni suonati è ancora bellissimo e con una voce divina...
e allora, godiamocelo così... in attesa dei cd che ho ordinato con un vagone da treno tanti ne sono! ^^

Nessun commento: