Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 29 settembre 2013

Di compleanni e di vita comune

Oggi è il compleanno di mio marito, abbiamo festeggiato in famiglia ed è questo l'aspetto che amo di più dell'essere una famiglia, una di quelle vere, madre e padre e figli, non di quelle ormai di moda che non hanno nè diritti nè significati... essere insieme per amore e con amore, giorno dopo giorno, fatica dopo fatica.
La famiglia è un fondamento, un pilastro, un cardine. Attaccarlo significa tagliarsi le radici, i piedi, demolire le fondamenta della nostra vita, non si potrà non cadere.
Auguri all'uomo che amo, che ogni giorno rende speciale la nostra vita di gente comune.





(Ovviamente questi non siamo noi, ma QUESTA è una famiglia, come è sempre stata storicamente concepita dagli esseri umani, senza per questo voler sminuire o negare la bellezza o l'esistenza di altri tipi di legami, ma solo questa è la famiglia)

Nessun commento: