Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







domenica 17 agosto 2014

Il mio Sentiero














Passo dopo passo,
coprendo col mio andare
le orme che lasciai
perché sono mie
giacchè aspettano me
sebbene non abbia ancora percorso questo sentiero,
sto cercando il mio cammino
e so di averlo trovato,
benché il percorrerlo mi sia duro,
giorno dopo giorno.

Mio,
sentiero che non scelsi mai consapevolmente
per paura di guardarmi in uno specchio
e vedere il mio volto
così come so che realmente è.

Ora cammino
e so che andare dovrò,
giorno dopo giorno.

Non posso fare a meno di andare.
Rallentare il cammino me ne farà perdere brandelli nel tempo,
incauto amante.

Mio,
sentiero benedetto,
che scelsi nel cuore
e che sto abbracciando nella mente.

Sono già oltre la soglia,
non chiamatemi,
non tornerò indietro.

1 commento:

Elena ha detto...

Andare sempre avanti, cercando di non guardare indietro... A volte è difficile e il sentiero è ipervio, ma non bisogna fermarsi mai, con la determinazione che solo le donne grandi e sagge hanno!