Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







sabato 25 aprile 2015

Sentieri

Ho vagato a lungo,
con gli occhi spalancati nel buio,
seguendo i miei passi,
tracciando sentieri nel bosco,
sentieri laddove sembrava impossibile giungere.

Ho camminato con la paura di non arrivare
e il desiderio di andare oltre,
sempre più oltre,
sempre più lontano.

Il bosco silenzioso ha accolto il mio peregrinare.

Sentieri nell'erba,
passo dopo passo.

Ho vagato a lungo,
senza sapere dove sarei giunta.

Sono in cammino
e non vedo la meta.

Nessun commento: