Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 4 settembre 2008

Ancora una volta


Ancora una volta,
prima della fine.
Ancora una volta,
prima di lasciarmi andare.
Ancora una volta,
prima di sentirmi in colpa.
Ancora una volta,
prima di smettere per sempre.
Ancora una volta,
prima di chiudere gli occhi.
Ancora una volta,
prima di perderti forse per sempre.

Io ti chiamerò.
Forse risponderai.
E se il mio cuore udrà la tua voce
tutto smetterà di esistere.

Manca solo il mio coraggio
perché ci sia
ancora una volta.

Nessun commento: