Questo diario è lo specchio della mia anima, non sempre nitido, quindi, non sempre univoco, ma sicuramente intimo e prossimo al mio più vero sentire.

Restate pure con me, sostate, riposatevi, condividete, con rispetto, educazione e disponibilità di cuore.


Questo bosco è la mia casa.







giovedì 14 maggio 2009

giovedi e forse domani piove


Le previsioni del tempo, non so voi, per me sono un appuntamento quotidiano, una routine che sto tentando di riavere.
Domani pioverà sulla nostra regione, speriamo in un po' di sole per sabato e domenica, dovremmo andare, mio marito ed io, a trovare le bambine.
Ieri sera grigliata di carne di maiale con mio zio, il fratello della mamma, ottimo cuoco, marito, sorella gemella e nipote, accanto al giardino dei miei, prato verde, fiori e venticello serale... un paradiso... adoro la carne, anche perché con le intolleranze a glutine e lattosio sono veramente pochine le cose che posso mangiare e il pesce mi piace poco...
Che dire? il lavoro è abbondante (per fortuna, almeno la testa la tengo occupata così), le faccende domestiche in casa dei miei mi rilassano (mai successo prima, ci vuole un cataclisma per farti apprezzare la bellezza dell'ordinarietà), dare l'acqua alle fragole di mio padre, a sera, è un appuntamento, un pensiero che mi fissa un orario... vedere le piante che continuano con il loro ciclo, come gli animali... semrbra che nulla sia mai accaduto...
Comunque, prima o poi finirà.
Ricordo la frase finale del film "Il corvo" ... "Non può piovere per sempre"...
Un giorno tornerà la normalità, in attesa, magari centenaria, di un nuovo sconvolgimento. Nel frattempo, visto che siamo sopravvissuti, abbiamo il dovere di tornare a vivere. Non continuare, perché la continuità è stata spezzata. Ma tornare a farlo, questo sì. In modi e tempi diversi, nuovi forse per sempre, la routine non cancellerà mai più nè il ricordo nè la paura. Ma non ci si può fermare. Sarebbe peggio che morire.

4 commenti:

Elena ha detto...

Ciao carissima, saggia amica virtuale! Mi fa sempre piacere ritrovarti e scriverti, mi piacerebbe tanto farti avere un mio piccolo porta fortuna (se tu ne hai voglia)a me farebbe un immenso piacere farti questo piccolissimo pensiero. Se vuoi mandami il tuo indirizzo tramite e-mail. Per il momento, come sempre ti mando un abbraccio forte forte.
Elena

Casa Cuori Colori ha detto...

Carissima, mi associo a Elena riguardo alla tua saggezza: pur nell'incertezza quotidiana, riesci a trovare e a godere di piccole cose. Mi piace molto come hai descritto lo scandire del tempo, fatto di piccoli ma preziosi momenti: è una piccola ricchezza saper trarne beneficio!
Un abbraccio, Claudia

La Bohemien ha detto...

Purtroppo è brutto che debbano accadere tragedie per farci capire quanto prezioso sia quello che abbiamo, ma è nella natura umana non essere mai pienamente soddisfatti...
Godi di queste piccole cose e ricostruite il presente, perché il futuro possa essere migliore...e speriamo che non piova!

Vale ha detto...

Speriamo che il tempo vi sorrida, aiuterà il ritorno alla normalità!